martedì 25 aprile 2017

SPECIALE INTERVISTA all'autrice Francesca Barra! - BlogTour

Ciao bellissimi!!
Ben ritrovati nel mio blog e buona giornata a tutti quanti!
Oggi vi porto con me a conoscere un'autrice ed il suo nuovo libro, al quale si è deciso di dedicarle un blogtour ed io oggi mi occuperò di una di queste tappe, ovvero dell'intervista all'autrice. Ma prima presentiamo un pò il suo libro: L'estate più bella della mia vita di Francesca Barra!
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
TRAMA: Sulla cima della collina si scorge un piccolo paese che domina il panorama lucano. È lì che Ida, Beatrice e Rossella sono cresciute. Accanto a loro Sasi, l’amico di sempre, che un giorno però ha sconvolto le loro vite. Beatrice allora ha deciso di partire senza guardarsi indietro. Ha detto addio alla sua terra e alle sue sorelle, eppure ora è lì che vuole che i suoi figli passino l’estate. Abituati alla grande città, in paese trovano tutto diverso. I coetanei sembrano lontani anni luce, anche se sono i loro cugini. Ma il linguaggio dei giovani è uguale in ogni parte del mondo, e saranno proprio loro a rompere quell’equilibrio di bugie e segreti che ha paralizzato la famiglia. Beatrice, Ida e Rossella, messe davanti alle loro scelte passate, scoprono che non esiste mai una sola verità. Sono insieme come se fosse la prima volta. In quella che per loro e i loro figli sarà l’estate più bella di tutta la vita.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Anche solo avendo letto la trama, direi che sembra un libro molto interessante..ma sentiamo anche cos'ha da dirci Francesca in questa piccola intervista che ci ha concesso e, mi raccomando, arrivate fino in fondo al post perchè c'è una bella sorpresa per voi!

domenica 23 aprile 2017

PROSSIMA USCITA: TU SEI LA RAGIONE di RENAE KAYE

Buongiorno ai miei angeli preferiti!!
Oggi, vi propongo una prossima uscita molto interessante sempre edita da Triskell Edizioni, si chiama Tu sei la ragione di Renae Kaye.
 
TRAMA: Davo è un ragazzo nella media. Ha un buon lavoro, una casa propria e passa i fine settimana al pub. Accetta completamente di essere gay, ma non vuole essere uno di quei gay effeminati. Gli piacciono il football, le altre attività maschili ed evita accuratamente tutto ciò che potrebbe essere considerato femminile, comprese le relazioni che durano più di quindici minuti.
Un giorno, l’amico e idolo gay di Davo non solo trova un fidanzato, ma adotta perfino una bambina. Davo è profondamente sconvolto e corre al pub. È proprio lì che incontra Lee, una ragazza carina dai capelli color ciliegia, con un bel vestitino e un paio di scarpe rosse a punta. Davo ne è affascinato, ma com’è possibile? Lui è gay, no? Poi Lee gli confessa di essere in realtà un ragazzo a cui a volte piace indossare abiti da donna. Stravolto da quell’attrazione così bizzarra per lui e le sue idee, Davo inizia un lungo cammino che lo porterà ad accettare se stesso senza dare importanza a ciò che pensano gli altri.

ALTRI DETTAGLI:

Data di pubblicazione: 24 Aprile
Prezzo: 5,99 euro
Titolo: Tu sei la ragione
Titolo originale: You Are the Reason
Serie: The Tav # 2
Autrice: Renae Kaye
Traduttore: Karen Arreghini
ISBN: 978-88-9312-213-9
Genere: contemporaneo
Formato: pdf, epub, mobi
Lunghezza: 260 pagine

Un abbraccio,


venerdì 21 aprile 2017

5 COSE CHE..: 5 LIBRI CHE MI SONO PIACIUTI NONOSTANTE LA COPERTINA BRUTTA

Ciaoo angioletti belli!!
Oggi torniamo con un altro appuntamento della nostra simpatica rubrica '5 cose che...' e il tema della giornata saranno i cinque libri che mi sono piaciuti nonostante la copertina brutta.
Premetto subito (così non mi piacchiate dopo ahah) che io solitamente quando scelgo un libro da leggere guardo inizialmente anche la copertina per vedere se mi attira oppure no, ma ammetto anche che per me è una caratteristica molto meno importante rispetto a tutto il resto del libro in sè quindi non penso di saper giudicare effettivamente quale libro abbia una brutta copertina.
Tutto questo per farvi capire che non ho trovato cinque copertine brutte perchè tra i libri letti bene o male tutte mi son piaciute, non essendo un'esperta in giudizio di copertine. Magari sono pessime, ma a me piacciono e non cambia nulla ahah.
Ecco le tre copertine però che posso dire, non sono molto azzeccate..
 
I libri di cui non capisco molto il senso della copertina sono Per tutti gli sbagli e Per tutto l'amore scritti da Irene Cao. Non capisco cosa vi sia raffigurato (tranne nel secondo che penso sia un fiore se l'occhio non m'inganna), se ha senso o se è pertinente a ciò che racconta il libro. Boooh, voi che cosa ne pensate?





Un'altro libro di cui non apprezzo molto la copertina è Scommessa d'amore di Katie McGarry. Di per sè l'immagine di sfondo forse non è neanche così tanto male, ma quel giallo..quel giallo che si vede (anche troppo) in tutta la copertina è proprio no. Se fosse stata normale, con i suoi colori, credo che sarebbe stata molto meglio. Lo pensate anche voi?










E voi quali copertine siete riusciti a trovare che non sono molto pertinenti con il libro? Sono proprio curiosa di vedere qualche copertina brutta per darne un mio parere!

Un bacione e al prossimo appuntamento con la rubrica,

mercoledì 19 aprile 2017

GDL: CHE COSA BOLLE IN PENTOLA?

Ciao angioletti miei!
Oggi, come avrete intuito dal titolo, vi parlerò o meglio vi porterò a conoscenza del prossimo libro che noi del gruppo andremmo a leggere e alla fine, recensire. Purtroppo ho dovuto saltare il libro del mese di Marzo perchè non sono riuscita tra i mille impegni a leggerlo, ma per questo mese mi sono rimessa in carreggiata perciò eccoci qui!
Il libro in questione è Hai cambiato la mia vita di Amy Harmon.

TRAMA: Lo trovarono nel cesto della biancheria di una lavanderia a gettoni: aveva solo un paio di ore di vita. Lo chiamarono Moses. Quando dettero la notizia al telegiornale dissero che era il figlio di una tossicodipendente e che avrebbe avuto problemi di salute. Ho sempre immaginato quel “figlio del crack” con una gigantesca crepa che gli correva lungo il corpicino, come se si fosse rotto mentre nasceva. Sapevo che il crack si riferiva a ben altro, ma quell’immagine si cristallizzò nella mia mente. Forse fu questo ad attrarmi fin dall’inizio. È successo tutto prima che io nascessi, e quando incontrai Moses e mia madre mi raccontò la sua storia, era diventata una notizia vecchia e nessuno voleva avere a che fare con lui. La gente ama i bambini, anche i bambini malati. Anche i figli del crack. Ma i bambini poi crescono e diventano ragazzini e poi adolescenti. Nessuno vuole intorno a sé un adolescente incasinato. E Moses era molto incasinato. Ma era anche affascinante, e molto, molto bello. Stare con lui avrebbe cambiato la mia vita in un modo che non potevo immaginare. Forse sarei dovuta rimanere a distanza di sicurezza. Ma non ci sono riuscita. Così è cominciata una storia fatta di dolore e belle promesse, angoscia e guarigione, vita e morte. La nostra storia, una vera storia d’amore.

Dall’autrice dei bestseller I cento colori del blu, Sei il mio sole anche di notte e Infinito + 1, una storia d’amore che ha fatto il giro del mondo.

«Una delizia assoluta. Il mio cuore aveva bisogno di questo romanzo

«Nessuno mi aveva avvertito della miriade di emozioni che avrei provato aprendo questo romanzo. L’alba mi ha sorpresa nel letto abbracciata al libro mentre singhiozzavo copiosamente. Ogni pagina di questo libro mi ha sorpreso, emozionato, ha reso il mio cuore gonfio di commozione

«Una storia d’amore come non ne avevo mai lette prima. Emozionantissimo, strappalacrime, geniale 

Ci rivediamo alla fine del libro!

Un bacione,

venerdì 14 aprile 2017

5 COSE CHE..: 5 COSE CHE AMO DEI LIBRI

Ciao angioletti belli!!
Per il post di oggi torniamo con il nostro amato appuntamento della rubrica '5 cose che...' e in particolare, parleremo delle 5 cose che io amo dei libri.
Parto dicendo che io leggo da sempre, da quando ho memoria, ma la mia vera passione per i libri è nata alle elementari quando mi sono messa a leggere un libro di mia mamma (Piccole donne di Louisa May Alcott) e così poi quelli che mi sono comprata. Essendo parte di me, così come la musica, ci sono sicuramente varie cose che mi piacciono dei libri e queste sono le mie cinque..

Una cosa che adoro dei libri è che quando li leggi, o almeno io parlo per me, ti senti come isolata dal mondo reale e invece ti trovi catapultata nella storia, nei luoghi e nelle sensazioni dei personaggi. Infatti quando leggo preferisco di gran lunga essere il più tranquilla possibile, senza troppi rumori attorno, così da poter entrare al meglio dentro quel che il libro racconta.
Un'altra cosa che amo dei libri è il fatto di poter vivere una seconda vita, magari qualcosa che sotto sotto sarebbe piaciuto poter provare in prima persona: un bacio mozzafiato, una persona particolare, un posto che ti è sempre piaciuto vedere...Infondo si sa che alcune persone leggono questi libri anche per sognare un pò su quello che nella realtà non potrebbero avere. Leggere un libro è come un riscatto su quello che non ci può accadare ma che attraverso le parole dell'autore riusciamo a vivere, anche se solo in parte.
Un'altra cosa che amo dei libri è proprio il fatto che essi esistono, non ringrazierò mai abbastanza chi ha deciso di crearli (ahaha). Amo i libri per il semplice fatto che è anche grazie a loro che possiamo migliorare il nostro lessico, migliorare la nostra conoscenza e il nostro modo di parlare con le persone. Leggendo puoi imparare tanti termini nuovi e che non conoscevi e farli tuoi. Ricordati, tu che stai leggendo ora questo post, leggere non fa per niente male!
Un altro motivo per cui preferisco i libri è che sono un ottimo anti-stress. Quando sei a casa da solo o anche in giro e ti stai annoiando a morte perchè non sai cosa fare o dove andare, il modo migliore per passare il tempo è proprio quello di prendere un libro e leggere. Sicuramente lo preferisco alla tv, piuttosto che starmene la seduta per tutto il giorno a fare zapping tra un canale e l'altro nella speranza di trovare qualcosa di interessante, faccio prima a trovarmi un posticino comodo e leggere finchè non sono stanca (o affamata ahah).
Infine, un ultimo motivo è il semplice fatto che anche leggendo puoi imparare tantissimo. Un libro non è solo pieno di sdolcinatezze, sesso o situazioni impossibili, come dice certa gente. Da un libro puoi conoscere nuovi bei posti in città diverse, puoi conoscere usanze diverse dalla tua, puoi assimilare nuove parole o nuovi modi di dire...tante sono le cose che puoi trarre da un libro fatto bene.



Spero che il mio post vi sia piaciuto, ci vediamo al prossimo post!
Un bacione,

giovedì 13 aprile 2017

SONO ANDATA A VEDERE IL FILM DE 'LA BELLA E LA BESTIA'!

Ciao angioletti belli!!
Nel post di oggi vi volevo parlare del film che sono andata a vedere giusto ieri sera e darvi, quindi, un mio giudizio in merito. Il film in questione è La Bella e la Bestia.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Villeneuve è un paesino immerso nella provincia francese, dove la vita scorre lenta e monotona. Belle, figlia di Maurice, un eccentrico artista locale, sogna per sé una vita diversa e conta i giorni che la separano da una fantomatica avventura. Un giorno, dopo essere stato attaccato da un branco di lupi sulla strada del mercato, Maurice trova rifugio in un castello in rovina, non sapendo che quel luogo oscuro e misterioso è in realtà la dimora di una temibile Bestia. Il padrone del castello, su tutte le furie per l'intrusione, rinchiude il malcapitato in una torre gelida e Belle, preoccupata, si mette alla sua ricerca. L'unico modo per liberare il padre è prendere il suo posto: la ragazza finisce ospite forzato di quel luogo maledetto, dove gli abitanti hanno le sembianze di oggetti d'arredo parlanti e il loro padrone è un mostro sgarbato e senza cuore. Ma lei, che è di temperamento forte e coraggioso, non si piega agli ordini che le vengono impartiti e non perde occasione per farsi valere. Solo dopo una disavventura nei boschi e un salvataggio tempestivo, la diffidenza iniziale si dissolve e Belle scorge, sotto la spessa pelliccia e l'aspetto animale, il lato più gentile e generoso della Bestia, scopre di condividere con lui la passione per i libri e fra i due nasce una tenera amicizia. Il candelabro Lumière, l'orologio Tockins, la teiera mrs Brick e tutti gli altri, cominciano a sperare che Belle sia davvero quella giusta, la ragazza che con la forza del suo amore potrà spezzare l'incantesimo.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Premetto che mi piace molto vedere i film al cinema anche se (purtroppo) non ho molto tempo per andarci e quindi quando ne ho la possibilità, cerco sempre di scegliere un bel film da vedere. Ieri sera ero indecisa tra due o tre ma alla fine sono andata convinta per vedere questo film e devo dire che ci ho azzeccato in pieno (ahaha)!. Non sono un'amante dei musical troppo cantati o comunque di quei film dove cantano troppo da perdere il filo del discorso sulla storia, e inizialmente questo mi ha un attimo fermato avendo notato che nel film si cantava..
Per fortuna che alla fine la mia curiosità ha prevalso! Mi è piaciuto davvero molto, l'ambientazione era perfetta così come ogni singolo personaggio. Ammetto che appena è cominciato e Belle ha subito cantato, mi sono un attimo agitata sulla poltrona (ahaha) ma proseguendo non mi sono scollata per un secondo dallo schermo. Mi sono sentita parte della storia, e mi sono emozionata quando alla fine tutto sembrava perduto e la bestia era ormai morta. Per fortuna che il destino ha riservato loro un finale molto diverso e soprattutto molto più felice, tanto che al termine del film tutti hanno applaudito ed io mi sono unita volentieri.